Orgasmo e pregiudizio

Questo mese su A Tavola c’è una mia intervista ad uno dei chocolatier francesi più blasonati.

Mr. Patrick Roger.

E in effetti cotanta gloria non è invano.

Vi invito calorosamente a provare le sue praline (spettacolare quella al lime), ma anche solo le sue tavolette di cioccolato più semplici, pericolosamente vicine all’esperienza mistica.

L’occasione dell’incontro, peraltro, è una di quelle che forniscono amabili conversation pieces per parecchi anni a venire.

Mr Roger, noto anche per il suo abete di cioccolato alto 4 metri e altre trovate assai creative, ha costruito, per il lancio della campagna mondiale Magnum, una suite tutta di cioccolato, inclusi mobili, pareti e persino un’avvenente occupante a grandezza naturale.

Karl Lagerfeld, che ha disegnato la suite, infatti, ha pensato bene di impreziosirne l’arredamento con un bell’esemplare di giovane maschio al centro del letto, in adeguata posa sensuale e ridotti boxer bianchi.

E visto che il design non è il nostro campo, naturalmente, ci guarderemo bene dal dissentire.

Ma la cosa più interessante è stata la chiacchierata con l’ottimo Roger.

L’intervista pone infatti un altro tassello nella mia personale ricerca sul rapporto tra sesso e cioccolato.

Dato l‘interesse specialistico di questa ricerca sociologica, alcuni pezzi sono rimasti fuori dall’intervista su carta per non appesantire un giornale dedito a temi meno accademici.

Ordunque, le puntate precedenti ci avevano lasciato con il dubbio che le due entità fossero in antitesi, almeno nella Weltanschauung femminile.

Patrick Roger, con il caratteristico spirito libertino dei nostri cugini d’oltralpe, porta un valido contributo alla distruzione di questo pregiudizio.

Ascoltiamo le sue dichiarazioni:

Il cioccolato è come un orgasmo: lo mangi per ricavarne piacere. Il cioccolato tira fuori la vera natura di chi lo tratta: il modo di lavorarlo è assolutamente identico al modo di vivere il sesso. Lo vedo dai miei collaboratori. C’è quello che in due minuti ha fatto tutto: sua moglie è avvisata!

Apperò.

A questo punto avrei voluto chiedergli se secondo lui le donne che pensano al cioccolato hanno un controtransfert simbolico.

Purtroppo però il mio tempo era scaduto.

Credits: foto da PatrickRoger.com

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • !Il cioccolato è come un orgasmo: lo mangi per ricavarne piacere. Il cioccolato tira fuori la vera natura di chi lo tratta”…
    Assolutamene d’accordo!