Generatore automatico di schede di vino

……

Mesolone di Torre Sacripante all’Arcareggio

Un vino gioioso e reticente che piacerà soprattutto ad anticonvenzionali maker metropolitani, nonostante le aspettative create da una comunicazione un po’ audace.

Note sensoriali:

Colore: rosato cangiante con sfumati riflessi argentei.

Profumo: molto piacevole e generoso, dispettoso, dai sentori di alchechengi, trifoglio irlandese, fiori di timo serpillo, fichi d’india, accenni di corniole e ananasso candito.

Gusto: dinamico e raffinato, quasi ontologico; note di ciliegia e limetta si affiancano a richiami di cioccolata, nocciola tonda gentile e carotine novelle che sfumano verso aromi di catalogna spigata, e un retrogusto lieve, appena percettibile, di calzino.

Abbinamenti:
Particolarmente indicato per i piatti a base di carni marinate, sformati di bacche e cortecce da foraging con oro edibile o frolle gelate all’essenza di frangipane frisé.

Bonus:
La ricetta perfetta per questo vino
Il sonetto per accompagnare la degustazione
La recensione già pronta del ristorante in cui lo berrai

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *