Nuovi trend: la Treccani sott’olio e i libri fritti.

treccani_sottolio_benedetto_marcucci_largeLa nuova frontiera della gourmandise?

I libri.

Peraltro, va detto.

Questo tendenza è l’ennesimo frutto dell‘ingegno Made in Italy.

La Treccani sottolio, installazione  di Benedetto Marcucci è esposta da ieri (e sino al 16 gennaio) al MACRO di Roma.

L’artista ha pensato che, al tempo del digitale, fosse il caso di conservare la celeberrima raccolta di tomi per proteggerla dall’usura del tempo e dalle minacce della tecnologia.

Non so se la permanenza nell’olio giovi alla vetusta pubblicazione.

Di certo, essere riusciti a trasformarla in qualcosa di vivo e divertente, seppure con l’ausilio di parecchi litri d’olio e numerosi barattoli di vetro, mi pare già un risultato notevole.

Ma se questa vi è piaciuta, c’è anche chi è andato oltre.

Maria Pecchioli, per esempio.

I suoi Libri fritti sono  gustosi al punto giusto.

E fanno riflettere.

Un buon libro può essere un nutrimento anche per il corpo?

Un pessimo libro può migliorare, se impastellato e fritto?

E soprattutto, se cotto in tempura, diventa più chic?

Qui c’è il risultato.

La risposta, invece, è dentro i nostri cuori.

Credits: foto da www.macro.roma.museum

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *